Impianti DeNOx SNCR

Processo SCR

Le misure secondarie più utilizzate per l'abbattimento degli ossidi di Azoto consistono nell’installazione di impianti di abbattimento basati sulle tecnologie SCR (riduzione Catalitica Selettiva) e SNCR (Riduzione Selettiva Non Catalitica): entrambe si basano sulla reazione di particolari reagenti azotati (urea o soluzione acquosa ammoniacale) con gli ossidi di azoto ma, come ben specificato dalla denominazione, in un caso (SCR) si utilizza l’apporto di un catalizzatore, mentre negli impianti SNCR avviene una reazione non mediata da catalizzatori, dipendente dalle sole condizioni di processo.

Modulo carrellato

Dal punto di vista costruttivo, gli impianti SCR e SNCR sono molto simili, con l’ovvia differenza che in questi ultimi non esiste il reattore catalitico, mentre i sistemi di dosaggio del reagente sono praticamente sovrapponibili. Negli impianti SNCR il reagente viene immesso direttamente nel punto più prossimo alla fonte di NOx (ad esempio, direttamente nella camera di combustione di una caldaia), dove le condizioni di processo possano essere le più vicine possibili a quelle ideali per la massima efficienza di reazione. Nel sistema SNCR Deparia, tutti i componenti principali sono installati su uno skid posizionabile a bordo impianto da trattare: in base allo spazio disponibile e alle preferenze del Cliente, lo skid può ospitare anche il quadro elettrico di comando.

Impianti installati

Deparia conta più di trent'anni di esperienza nel trattamento delle emissioni industriali, ed è orgogliosa di operare sulla base di tecnologie sviluppate in proprio con specifici progetti di ricerca e tutelate da brevetti d'invenzione. Deparia può vantare un parco installato di numerossimi impianti in Italia e all'estero, alcuni dei quali sono qui illustrati come esempio.

Alcuni esempi

Avanti

Aggiornamenti

Richiedi informazioni